Il censimento del verde rappresenta un importante strumento a disposizione delle Amministrazioni Comunali allo scopo di:

  • Arricchire le informazioni disponibili sul patrimonio verde esistente, mettendole a disposizione di tecnici e operatori comunali.
  • Fornire indicazioni utili sulla gestione ordinaria e straordinaria del verde.
  • Consentire una migliore programmazione di interventi correttivi quali analisi di stabilità, potature e abbattimenti.


 

 Le attività proposte dal settore comprendono:

  • Analisi dello stato di fatto di aree verdi e singole piante (arboree e/o arbustive), riportando le informazioni relative all’entità del patrimonio verde, al suo stato di salute e alla posizione di ogni pianta. Per ciascuna pianta censita, in particolare, una volta determinata la posizione mediante georeferenziazione (anche con l’ausilio di GPS submetrici), vengono raccolte le informazioni relative alle caratteristiche generali e allo stato fitosanitario, indicando allo stesso tempo gli interventi di gestione ordinaria e straordinaria da programmare.
  • Analisi visiva dell’assetto statico delle alberature e individuazione dei soggetti da sottoporre ad interventi correttivi quali analisi strumentale della stabilità (realizzata da ditte specializzate), potatura o abbattimento.
  • Predisposizione di banche dati e cartografiche informatizzate, sulla base delle informazioni raccolte, mediante utilizzo di Sistemi Informativi Geografici (GIS).

Il censimento potrà essere programmato su base annuale o pluriennale, e riguardare l’intera dotazione verde di un determinato territorio o solo parte di essa.
Durante l’analisi dello stato di fatto, potranno essere raccolte molteplici informazioni, ad esempio:

Singola pianta
- specie
- tipo: albero, arbusto, siepe, policormico, ecc.
- diametro: in cm
- altezza della pianta: in metri
- inserzione della chioma: in metri
- condizioni generali
- limitazioni allo sviluppo: numero e tipo
- presenza patologie certe: carie, lesioni. seccumi, ecc.
- mediante rilievo visivo
- verifica stabilità: necessaria / non necessaria, anno, risultato ultima analisi, necessità di eventuali ricontrolli, anno, ecc.
- esistenza di vincoli di tutela paesaggistica - inclinazione superiore a 10° - apparato radicale scoperto
- danneggiamenti proprietà pubblica / privata
- ancoraggi e tutori - interventi da programmare: potature e abbattimenti

Area verde
- riferimento cartografico: rispetto alla CTR
- tipo di verde
- accessibilità: via, piazza
- condizioni generali
- superficie
- lunghezza e numero di file (alberature stradali)
- sesto d’impianto (alberature stradali): distanza sulla fila e tra le file - alberi presenti: n° esemplari
- interventi manutentivi necessari da pianificare: potature, sostituzioni, abbattimenti, ecc.
- presenza di arredi numero e tipo La realizzazione delle banche dati viene in genere effettuata attraverso un supporto compatibile con il Sistema Informatico Territoriale già in possesso del committente.

 

I prodotti finali del censimento potranno essere forniti al cliente sotto diverse forme a seconda delle necessità:

  • Database Microsoft Access
  • ESRI Shapefile caricabile in tutti i desktop GIS
  • Geodatabase ARCMAP compatibile
  • Su richiesta si possono creare applicativi Web-GIS specifici

 

Eventi
Area utenti
inserisci i dati di accesso all'area utenti.

Username
Password
Contatti
logo C.A.A.
C.A.A. "Giorgio Nicoli" S.r.l.
Via Argini Nord 3351
40014 Crevalcore (BO)
Email: caa@caa.it
P.E.C: caa.srl@pec.it
Tel: 051 6802211
Fax: 051 981908