Questa specie insieme ad Aedes albopictus è quella che provoca più disagio nelle pianure italiane per il fatto che punge all'alba e al crepuscolo ma spesso anche in pieno giorno e che le sue punture sono piuttosto fastidiose.


E’ tipica dei suoli ad allagamento temporaneo le cui uova durevoli sono deposte sul terreno e sulle sponde nella fase di ritiro delle acque: risaie, fossi e scoline in area agricola, prati, bassure, valli, radure,delle aree naturali e di quelle rurali sommerse temporaneamente dalla pioggia o artificialmente per scopi venatori, sono esempi dei suoi focolai larvali.
Dopo le sommersioni si originano vere e proprie ondate in grado di invadere i centri abitati e le campagne causando non poca molestia.

Grazie alle eccezionali doti di ottima volatrice e all’aiuto dei venti, la sua nocività può farsi sentire anche a oltre 20 km dai focolai larvali di sviluppo.

La livrea dominante è il colore bruno chiaro, quasi grigio, dovuto all’abbondanza di scaglie biancastre che, sull’addome, formano un caratteristico disegno e sulle zampe delle anellatura facilmente visibili anche a occhio nudo.

Per il fatto che questa specie si distribuisce a grandi distanze si presta bene all'analisi spaziale dei dati ottenuti con il monitoraggio tramite le trappole attrattive innescate a CO2.

Di seguito vengono riportati alcuni esempi di analisi geostatistica della distribuzione della specie nell'area nord della provincia di Bologna e nella regione Emilia-Romagna.

 

L’analisi sulla provincia di Bologna è stata condotta sui dati di cattura storici 2006, 2007, 2008 di 19 delle 21 trappole innescate ad anidride carbonica distribuite nel territorio della pianura bolognese in modo da avere le stesse posizioni nei tre anni mentre l'analisi sulla regione è stata condotto sulle trappole CO2 attivate per la sorveglianza West Nile virus.

Eventi
Area utenti
inserisci i dati di accesso all'area utenti.

Username
Password
Contatti
logo C.A.A.
C.A.A. "Giorgio Nicoli" S.r.l.
Via Argini Nord 3351
40014 Crevalcore (BO)
Email: caa@caa.it
P.E.C: caa.srl@pec.it
Tel: 051 6802211
Fax: 051 981908