Storicamente, Aedes aegypti si è spostata da un continente all'altro tramite il trasporto navale, e questo metodo di trasporto costituisce tutt'oggi il più alto rischio di introduzione di questa zanzara in Europa continentale. Si suppone che Ae . aegypti , evolvendo il suo comportamento in Africa occidentale e la sua distribuzione capillare e colonizzazione nei tropici, abbia portato  ad un'efficiente trasmissione interumana di virus come la dengue.
 
Questo comportamento evoluto può fornire una protezione contro le condizioni ambientali ( in quanto tende a rimanere all'interno di edifici) e può fornire numerosi habitat adatti come siti di ovideposizione; Inoltre può anche causare una aumentata sensibilità a misure di controllo utilizzate per eliminarla.
Aedes aegypti è vettore noto di numerosi virus , tra cui il virus della febbre gialla , virus della dengue e il virus chikungunya. Centinaia di casi importati sono segnalati ogni anno in Europa, inclusi casi fatali. Pertanto, lo stabilirsi di questa zanzara in Europa solleva preoccupazioni circa la trasmissione autoctona di  arbovirus, in particolare nell'Europa meridionale dove le condizioni climatiche sono più adatte per la reintroduzione di questa specie. Nel 2012, una grande epidemia di febbre dengue si è verificata nella regione autonoma portoghese di Madeira.
Viene di seguito riportata la distribuzione globale predetta da modelli di ditribuzione specie aggiornata al 2014 (Kraemer et al 2015) ad una risoluzione spaziale di 5km.
 

Eventi
Area utenti
inserisci i dati di accesso all'area utenti.

Username
Password
Contatti
logo C.A.A.
C.A.A. "Giorgio Nicoli" S.r.l.
Via Argini Nord 3351
40014 Crevalcore (BO)
Email: caa@caa.it
P.E.C: caa.srl@pec.it
Tel: 051 6802211
Fax: 051 981908