mercoled́ 26 ottobre 2016 | aalbieri | |

La sorveglianza entomologica regionale condotta da CAA in collaborazione col Dipartimento veterinario di ASL Piacenza e coi laboratori IZSLER RE ha permesso di ricavare importanti dati sulla circolazione di WNV (West Nile Virus) nel 2016 nell’area di pianura della Regione Emilia-Romagna posta sotto sorveglianza mediante 77 trappole CO2 e 16 gravid traps attivate da giugno a metà ottobre con cadenza ogni 14 giorni.

Le immagini sottostanti rappresentano:

  1. Mappe della distribuzione spaziale della densità media di Culex pipiens, principale vettore di  WNV, nell’area di pianura calcolata da Giugno a Settembre 2016 (i punti neri nella mappa sono le posizioni delle trappole attivate).
  2. Mappa dell’area di circolazione virale nelle zanzare calcolata mediante Kernel Density Estimation (KDE) sulla base delle trappole in cui sono stati riscontrati pools positivi di WNV (i punti neri sono le posizioni delle trappole positive a WNV).
  3. Spatial Model della probabilità di circolazione di WNV ad 1 km di risoluzione ricavato da variabili ambientali estratte da serie storiche di immagini satellitari MODIS (i punti neri sono le posizioni delle trappole positive a WNV).
  4. Nel grafico viene riportato l’andamento della densità media di Cx. pipiens in pianura e l’andamento del Vector Index (indice di rischio casi umani WNV) da Giugno a metà Ottobre 2016.

Le aree a maggiore densità di Cx. pipiens (aree rosse nella mappa A) correlano abbastanza bene  con le aree a più intensa circolazione virale nel vettore (aree rosse nella mappa B). Da modello spaziale risulta che area a maggiore intensità ricavato da KDE (area compresa tra province di Reggio-Emilia, Modena, Bologna e Ferrara)  risulta anche essere statisticamente ad alta probabilità di circolazione (aree rosse della mappa C). Interessante notare nel modello di probabilità di circolazione l’area rossa nella provincia di Forĺ-Cesena che coincide con l’area in cui sono stati rinvenuti uccelli positivi a WNV e non zanzare.

Dal grafico degli andamenti si deduce che il picco di circolazione e di rischio sanitario in pianura, ricavato dal Vector Index (mese di agosto), viene raggiunto dopo il periodo di alta densità di Cx. pipiens registrato nei mesi di Giugno e Luglio 2016.




Eventi
Area utenti
inserisci i dati di accesso all'area utenti.

Username
Password
Contatti
logo C.A.A.
C.A.A. "Giorgio Nicoli" S.r.l.
Via Argini Nord 3351
40014 Crevalcore (BO)
Email: caa@caa.it
P.E.C: caa.srl@pec.it
Tel: 051 6802211
Fax: 051 981908