Progetto Maschio Sterile a Bologna nel 2021

CAA Centro Agricoltura Ambiente > News > Progetto Maschio Sterile a Bologna nel 2021

Prosegue nel 2021, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna nell’ambito del progetto CCM “Definizione della strategia integrata di gestione dei vettori e sua applicazione nei Piani Comunali arbovirosi in collaborazione con la Rete Città Sane”, il progetto pilota di lotta biologica alle zanzare con l’impiego della tecnologia SIT (Sterile Insect Technique) in un’area urbana di 90 ettari circa affiancata dalla strategia PaP (Porta-a-porta) in un’area di circa 70 ettari nel Comune di Bologna.

Attività Porta-a-porta

Entro la prima metà di Maggio è stato realizzato un turno di porta-a-porta (PaP) che ha interessato più del  95% delle proprietà private presenti nell’area di progetto con le seguenti attività:

  • disinfestazione capillare con prodotto biologico (Bti+Ls) di tutti i tombini privati;
  • rimozione dei microfocolai e messa in sicurezza dei focolai non eliminabili (coperture con zanzariere e immissioni di copepodi predatori);
  • informazione sulle misure di prevenzione dello sviluppo delle zanzare in ambito domestico e distribuzione di confezioni di prodotto a base di film siliconico (Aquatain AMF) per la disinfestazione dei tombini privati a cura del proprietario durante il periodo estivo;
  • contatto con gli amministratori di condominio per verificare e concordare le attività di lotta nei tombini presenti.

Attività SIT (Sterile Insect Technique)

La tecnologia SIT o del maschio sterile si basa sull’allevamento della specie nociva, sulla separazione dei maschi dalle femmine, sulla sterilizzazione dei maschi attraverso radiazioni (raggi gamma o raggi X) e loro rilascio in ambiente, dove, accoppiandosi con le femmine vergini, le rendono sterili in modo definitivo. I maschi da sterilizzare vengono allevati presso il modulo sperimentale di allevamento massale di CAA S.r.l.

I lanci di maschi sterili di Zanzara Tigre sono stati avviati da metà di Maggio e proseguiranno fino a fine Settembre con ritmo bisettimanale con numeri definiti in base all’andamento di popolazione valutato con monitoraggio tramite ovitrappole modello CAA14GG.

Indicativamente verranno lanciati 1500-2000 maschi per ettaro per settimana.

L’efficacia del progetto verrà valutata mediante raccolta di uova con ovitrappole e verifica del tasso di fertilità.

Il target che si intende raggiungere nel 2021 è una riduzione media della popolazione di Zanzara Tigre del 60-75% rispetto al restante territorio comunale dove si attua la lotta su suolo pubblico.