Laboratorio di entomologia

Nel laboratorio EZS, dal 2008 accreditato anche per prove con organismi patogeni a livello di biosicurezza BL3, da oltre 15 anni opera personale specializzato.

Il laboratorio è attrezzato per l’allevamento di insetti e per la conduzione di biosaggi al fine di valutare l’efficacia dei principi attivi e formulati commerciali a base microbiologica, chimica e ormono-simile.

La gestione complessiva del Laboratorio è condotta secondo le prescrizioni del Sistema qualità aziendale UNI EN ISO 9001. Da Aprile 2015 CAA ha conseguito la certificazione ambientale ISO 14001 pertanto lavora secondo standard internazionali che garantiscono la correttezza dei programmi e delle attività svolte, improntate a procedure sempre verificabili che seguono una precisa politica aziendale di Qualità e Ambiente. I principi e le procedure del sistema qualità applicate alla gestione del laboratorio garantiscono la rintracciabilità delle prove condotte e la qualità dei risultati delle stesse.

Il Collaborating Centre IAEA
Il laboratorio
Il modulo di allevamento

Il Collaborating Centre IAEA

Centro Agricoltura Ambiente “G. Nicoli” è stato designato Collaborating Centre dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (IAEA) di Vienna nel periodo 2011-2015 e nel Novembre 2017 riconfermato per un ulteriore periodo di quattro anni.

Il Collaborating Centre IAEA (CC IAEA) è un’istituzione scientifica che assiste IAEA nell’attuazione del suo programma attraverso la ricerca, lo sviluppo applicativo e la formazione nell’ambito di importanti filoni di impiego di tecnologie nucleari.

La designazione di Collaborating Centre è un riconoscimento internazionale dell’importanza scientifica del lavoro che una determinata istituzione sta conducendo e come espressione di salda collaborazione da parte dell’Agenzia.

 

Il nuovo progetto di lavoro condiviso con IAEA verrà sviluppato su 4 anni e riguarderà lo sviluppo di tecnologie e metodi per l’applicazione della tecnica dell’insetto sterile (SIT) per il controllo genetico delle zanzare vettori di malattie.

Tali attività sono inquadrate all’interno del progetto IAEA-NAFA 2.1.4.003 per la valutazione e lo sviluppo delle tecniche SIT per il controllo delle patologie trasmesse da zanzare. L’obiettivo generale di questa collaborazione è quello di sviluppare ulteriormente e migliorare la tecnologia SIT per le zanzare Aedes, compresi i metodi di controllo della qualità, allevamento massale, trasporto a lunga distanza di zanzare sterilizzate e monitoraggio/competitività in campo dei maschi sterilizzati.

 

Scarica Brochure CAA IAEA CC

Lista Collaborating Centres IAEA

Il laboratorio

Il materiale biologico disponibile nel laboratorio è ottenuto da allevamenti a ciclo chiuso e continuo di specie di zanzare quali Culex pipiens molestus (Zanzara Comune) e Aedes albopictus (Zanzara Tigre) e di microcrostacei predatori quali Macrocyclops albidus.
Inoltre vi si svolgono regolarmente saggi per la determinazione dei livelli di resistenza delle popolazioni larvali culicidiche dei territori sottoposti da anni a lotta con Bacillus thuringiensis var. israelensis e Diflubenzuron.
La disponibilità 3 celle climatizzate indipendenti (10,2 mq) progettate per garantire il perfetto funzionamento e la stabilità delle condizioni impostate (Temperatura, Umidità Relativa e Fotoperiodo), consente l’allevamento in sicurezza di maschi di Ae. albopictus da utilizzare nei lanci di maschi sterili nell’ambito di prove di lotta con la metodica SIT.

Il laboratorio BL3 è dotato di attrezzature che consentono ai tecnici di operare in sicurezza:

  • Gabbie di sicurezza per il mantenimento di insetti infettati e/o infettivi;
  • Cappa di sicurezza biologica di classe II;
  • Autoclave per decontaminazione di attrezzature e materiali;
  • Sistema di decontaminazione e di smaltimento dei rifiuti biologici secondo le normative vigenti.

 

 

Modulo sperimentale di allevamento massale

Al fine di aumentare la produzione di maschi sterili di Aedes albopictus, CAA ha sviluppato un modulo  SIT con una capacità di produzione di circa 1.000.000 di maschi sterili a settimana. Il modulo ha due grandi camere climatizzate controllate di 18 mq ciascuna e una superficie di laboratorio di circa 45 mq. Il modulo è dotato di un addolcitore d’acqua, un sistema di controllo dello scaldabagno e un filtro dell’acqua riutilizzabile meccanico da 200 micron per assicurare il confinamento degli stadi larvali nell’unità di allevamento.

Il modulo ha un accesso controllato e un sistema di circolazione dell’aria filtrata per evitare la fuga di stadi di insetti adulti. Il modulo ha quindi un livello di contenimento della biosicurezza BSL2 in grado di consentire la produzione in serie di specie Aedes invasive.

Il modulo CAA SIT sarà dotato di carrelli, vassoi e gabbie per la produzione massale di adulti e raggiungerà la sua capacità massima di produzione nel 2020.